Violenza sulle donne, il Pd chiede uno sportello d'ascolto

TERAMO – Violenza sulle donne: per il Pd teramano la prevenzione parte dagli uomini e fa appello alle istituzioni per uno sportello di ascolto per arginare un dramma che coinvolge famiglie di ogni ceto e che serva a promuovere i comportamenti anti-violenti“. Il problema del femminicidio e della violenza colpisce anche la provincia di Teramo. Il Partito democratico – si legge in una nota – consapevole che ancora molta strada si deve percorrere, sottolinea che l’obiettivo più importante è cambiare la cultura della violenza all’interno della società: si parla tanto di donne maltrattate ma ancora poco degli artefici della violenza, tanto che quest’ultimi sono un gruppo sociale invisibile. Sulla scia delle esperienze di altre realtà della nostra Italia, in cui Regione e Asl in collaborazione con i centri antiviolenza hanno avviato il progetto , Il Pd sostiene l’importanza dell’istituzione di uno sportello finalizzato a rieducare e riabilitare uomini violenti e maltrattanti nei confronti delle loro mogli, compagne o ex e indirettamente sui loro figli. Purtroppo, gli episodi di maltrattamenti tra le mura domestiche non coinvolgono solo le donne ma anche i figli, spesso in tenera età, che crescono con esempi violenti che riprodurranno nel corso della vita. I dati sono eloquenti: gli uomini che usano violenza nei confronti delle donne, nel 60% dei casi, a loro volta, hanno subito violenza da piccoli o assistito in famiglia a episodi del genere”. Il Pd di Teramo sportello chiede dunque l’attivazione di uno sportello di ascolto che, sinergicamente a quello antiviolenza già presente sul nostro territorio, serva a vincere la violenza attraverso percorsi di recupero degli uomini e di messa in sicurezza della famiglia.

Leave a Comment