Filippo Piccone finisce nel mirino delle "Iene"

TERAMO – L’onorevole Filippo Piccone, già coordinatore regionale del Pdl (prima della scissione) e sindaco di Celano, è finito nel mirino delle Iene. Sotto accusa, nella puntata andata in onda ieri sera, alcuni lavori non pagati a società di comunicazione abruzzesi, che si sono rivolte alla nota trasmissione di Italia uno: si tratterebbe di importi relativi al 2008: nel servizio tre società lamentavano fatture non pagate di 20 mila euro più Iva, 35 mila e 12 mila euro. Piccone ha risposto, in un primo momento, che non è lui in prima persona a dovere quelle somme, e di rivolgersi al Pdl nazionale. In un secondo tempo, dopo un “attacco” all’inviato delle Iene Filippo Roma da parte del sindaco di Aielli Benedetto Di Censo, di cui lo stesso Piccone si è scusato, l’onorevole ha annunciato che entro 3 mesi i contratti saranno pagati dal Pdl. 

Leave a Comment