Roseto, aumenta l'Imu: protesta la Cna

TERAMO – Aumenta l’Imu a Roseto: la Cna protesta contro l’amministrazione comunale. L’associazione di categoria contesta la scelta della Giunta di non  aver mantenuto l’aliquota al 7,60, come richiesto anche durante l’Imu Day. «La doccia fredda per le imprese – si legge in una nota della Cna –  non finisce qui. E’ notizia di questi giorni, infatti, che l’Amministrazione comunale ha inviato alle imprese del territorio una lettera in cui chiede il pagamento per le indennità a favore dei proprietari dei terreni espropriati per la realizzazione dell’area artigianale nei pressi del casello autostradale.  Ne consegue che le imprese dovranno, secondo il Comune, sborsare più di 4 milioni di euro, nonostante, più di 10 anni fa, le aziende furono rassicurate rispetto alla rimozione degli ostacoli burocratici. Ad oggi le imprese coinvolte sono ancora in attesa di conoscere gli esiti  di una transazione  intavolata con i proprietari dei terreni». Il problema dunque rischia di portare alla chiusura delle aziende e al licenziamento dei dipendenti. «L’auspicio della Cna – conclude la nota –  è che l’amministrazione comunale, sotto l’albero di Natale degli imprenditori, faccia trovare un po’ di solidarietà; occorre molto altro per risolvere i problemi che oggi vive il tessuto produttivo, ma che un’istituzione, quale il Comune, non rappresenti almeno un ulteriore ostacolo alla ripresa delle nostre aziende».

 

Leave a Comment