Prorogata all'8 dicembre la mostra "Habitat 01"

TERAMO – “Habitat 01”, la mostra collettiva inaugurata lo scorso 12 ottobre a cura di Umberto Palestini, ha riscosso un considerevole risultato, sia in termini di apprezzamento della proposta culturale che per quanto attiene il numero di visitatori. Proprio in ragione di ciò, l’amministrazione comunale ha deciso di prorogarne la durata, rispondendo alle sollecitazioni che pervengono anche da fuori regione. Habitat 01 è una ricognizione sulle realtà creative legate alla Città di Teramo. Si tratta di una panoramica che segnala personalità artistiche che vivono, operano o si sono formate nel nostro territorio, legate ai diversi linguaggi estetici delle arti visive contemporanee (pittura, fotografia, scultura, disegno, installazione). Habitat 01 rende omaggio a una generazione di artisti teramani – Maurizio Anselmi, Marco Appicciafuoco, Fausto Cheng, Antonella Cinelli, Silvestro Cutuli, Paolo di Giosia, Cleto Di Giustino, Giampiero Marcocci, Marino Melarangelo, Fabrizio Sclocchini – che hanno ottenuto ufficiali riconoscimenti, vinto premi, realizzato pubblicazioni e esposto in spazi artistici e culturali accreditati. “Questa ricognizione – si legge in un comunicato del Comune – non vuole essere esaustiva delle più ampie energie creative espresse dal nostro territorio, ma rappresentare il primo, significativo tassello di un importante progetto che, con cadenza biennale, proponga e segnali le più interessanti ricerche in ambito artistico e incrementi una visione culturale di ampio respiro”. La mostra, promossa dall’Assessorato alla Cultura della Città di Teramo, è stata realizzata con il contributo della Fondazione Tercas di Teramo e di Naca Arte.

Leave a Comment