Il ds Di Giuseppe "La sconfitta con l'Arzanese sarà la rampa del rilancio del Teramo"

TERAMO- “Dobbiamo pensare di disputare tutte finali- sostiene il direttore sportivo del Teramo Marcello Di Giuseppe- e si riparte proprio dalla sconfitta subita in casa dell’Arzanese. La rabbia è tanta, ma bisogna voltare pagina”. Insomma dall’Arzanese il Teramo torna sulla rampa del rilancio. Così già domenica in casa con il Castel Rigone il Teramo è chiamato ad una prova di riscatto. “Dobbiamo prepararla al meglio- ha detto Di Giuseppe- poi partire per Lamezia dove mercoledì 11 disputeremo la gara rinviata, quindi ci sposteremo a Messina dove attenderemo la gara da disputare domenica prossima”. Tiene banco il presunto caso Arcuri. Di Giuseppe “ Non possiamo aspettare più, lui deve decidere se vuole darci una mano oppure bisognerà trovare una soluzione diversa”. Rescissione del contratto? Ma a gennaio alla finestra di calcio di riparazione che farà il Teramo? “Qualche cosa si farà- ha detto Di Giuseppe- senza stravolgere la squadra. Le squadre si fanno a luglio, se vengono rifatte a gennaio significa che qualche cosa non ha funzionato”. Intanto altre due società hanno esonerato i rispettivi allenatori, L’Aprilia ha sollevato dall’incarico Giuseppe Ferazzoli; il Messina ha sollevato dall’incarico Gaetano Catalano.

Leave a Comment