Michelessi, i bambini a rischio salute trasferiti alla Zippilli

TERAMO – Si va verso una soluzione positiva per la difficile situazione dei bambini della scuola elementare Michelessi costretti a fare lezione in aule malsane, con le pareti piene di muffa, per via delle infiltrazioni. L’ambiente insalubre costituisce un rischio per i ragazzi, con l’aria irrespirabile e pericolosa per la loro salute.  I genitori degii alunni della IIIA hanno interessato il sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, e hanno ottenuto una soluzione temporanea, in attesa dei lavori di bonifica delle stanze. L’intera classe è stata trasferita nella vicina scuola media Zippilli, dopo accordi presi con il dirigente scolastico, professoressa Mancini. «Si tratta di una sistemazione provvisoria che risponde però ad una nostra crescente preoccupazione – dicono i genitori in una nota -. Il Comune ci informa che durante la pausa natalizia saranno effettuati i lavori di ripristino delle condizioni di vivibilità dell’aula della scuola Michelessi, tanto da poter poi consentire il tranquillo e sicuro rientro degli scolari. La situazione ora venutasi a creare, ci conforta e dà una risposta definitiva alle nostre attese. La vicenda ha avuto uno sbocco positivo per l’interessamento del sindaco Brucchi e lo ringraziamo per l’attenzione manifestata e per la soluzione raggiunta».

Leave a Comment