Via l'amianto e scuole ristrutturate nella pausa di Natale

TERAMO – Il Comune di Teramo dà il via a una serie di interventi nelle scuole finalizzati a rimuovere l’amianto e a riqualificarle per un importo complessivo di 525mila euro. Nell’ambito del Decreto del Fare del Governo italiano, l’amministrazione  ha potuto beneficiare di alcuni finanziamenti, per il “Progetto scuola”. Gli interventi verranno eseguiti nella pausa natalizia per accelerarne la realizzazione senza intralciare le attività didattiche e le attività delle società sportive che utilizzano le palestre. Nel dettaglio, gli interventi di bonifica dell’amianto equivalgono complessivi a 195mila euro. La  gara per l’affidamento dei lavori è stata espletata giovedì 5 dicembre, con l’aggiudicazione affidata alla ditta Capriotti. I plessi interessati sono:

1 Noè Lucidi – canna fumaria (incamiciata lungo la parete esterna)
2 Cona Fornace – canna fumaria (tetto e all’interno)
3 De Albentiis (attualmente c/o Via del Baluardo) – canna fumaria ex centrale termica
4 Villa Ripa – 2 canne fumarie tetto e all’interno
5 Via Diaz – pavimento ripostiglio
6 San Giuseppe – pavimento palestra
7 San Giorgio – pavimento Archivio, 1 serbatoio, canna fumaria
8 Gammarana – pavimento mensa, pavimento Sez. D, canna fumaria
9 Via Tevere – canna fumaria
10 Risorgimento – centrale termica, canna fumaria
11 De Jacobis – tetto, 2 canne fumarie, serbatoio acqua
12 Pio XII via S. Lorenzo, Nepezzano – canna fumaria
13 Nepezzano (scuola elementare) – canna fumaria
14 Piano D’Accio – canna fumaria
15 San Nicolò via Brigiotti – pavimento ripostiglio
16 San Nicolò (scuola media Giovanni XXIII) – canna fumaria
17 Villa Vomano (scuola elementare) – canna fumaria

Nel quadro del Progetto Scuola, rientra anche l’intervento per la Elementare Noè Lucidi, finalizzato alla realizzazione dell’impianto antincendio per  € 337.318; la gara di appalto sarà espletata la settimana prossima. Inoltre sono in programma altri tre interventi manutentivi finanziati, progettati e diretti dal Ministero delle Infrastrutture con lavori affidati e in corso di consegna:

1) Scuola Giovanni XXIII (lavori sulla palestra);
2) Scuola Zippilli con bonifica umidità dei locali seminterrati occupati dalla Michelessi;
3) Scuola D’Alessandro (lavori vari di manutenzione).

"Con l’imminente avvio dei lavori di rimozione dell’amianto – spiega il sindaco Brucchi in una nota – e di riqualificazione di alcune scuole teramane, trova conferma la nota sensibilità riservata alla Scuola. Sin dall’insediamento dell’attuale Giunta, le priorità sono state dettate dall’attenzione al Sociale, di cui appunto la componente scolastica è parte fondamentale. I finanziamenti del Governo, che implicitamente riconoscono la qualità e l’importanza dei progetti, consentiranno di dare risposte attese da tempo. Il Comune di Teramo negli ultimi anni ha impiegato oltre 6 milioni di euro per adeguamento sismico e prevenzione incendi delle scuole del territorio e continuerà nella medesima linea verso tale segmento della nostra comunità".

Leave a Comment