Il "Terzo cielo di Castelli" in esposizione a Grottaglie

TERAMO – Ancora una volta si prevede un grande successo per il “Terzo Cielo di Castelli”, in esposizione a Grottaglie, presso il Castello Episcopio dal fino al 6 febbraio 2014, in occasione della “XXXIV Mostra del Presepe” che quest’anno ha come tema “Sotto Cieli Stellati”, in omaggio all’opera castellana. L’esposizione di Grottaglie è stata possibile anche grazie alla collaborazione del club locale del Rotary International e in modo particolare dal suo presidente Mauro Magliozzi e dal sindaco del Comune di Grottaglie Ciro Alabrese. Il “Terzo Cielo di Castelli”, opera realizzata nel 1954 presso il locale Istituto d’Arte sotto la guida dell’allora direttore Guerrino Tramonti, in collaborazione con gli insegnanti dell’epoca Serafino Mattucci e Arrigo Visani e degli studenti, rielaborazione in chiave moderna dei due precedenti soffitti storici della chiesa di San Donato, sta diventando ora ambasciatore dell’arte ceramica di Castelli nel mondo. Sulla scia del successo de “Il Terzo Cielo”, il Comitato Organizzatore Mostre Ceramiche Antiche e Contemporanee ha proposto alle città della ceramica italiane di integrarsi per comporre un nuovo soffitto fatto di mattonelle dipinte con il decoro caratteristico di ciascuna città, in modo da formare un nuovo straordinario manufatto, “Il Cielo d’Italia”, che possa rappresentare, con un’unica opera corale, l’arte ceramica del Paese e presentarsi in questo modo all’Expo 2015 di Milano. La proposta è stata recepita dall’Associazione Italiana Città della Ceramica, grazie all’impegno del proprio presidente senatore Stefano Collina e già da diversi Club del Rotary International delle città della ceramica. Il progetto “Il Cielo d’Italia” dopo la favorevole accoglienza avuta a Faenza, viene fatto proprio anche dal Comune di Grottaglie. Nel corso del 2014 l’esposizione del “Terzo Cielo di Castelli” proseguirà in altre città della ceramica per sensibilizzare le botteghe artistiche artigiane alla fattiva partecipazione al progetto.

 

Leave a Comment