Atletica Gran Sasso, sfilano i gioielli del 2013

TERAMO – Premia le sue stelle l’Atletica Gran Sasso e lo fa sottolineando il valore del talento sportivo giovanile, in cui eccelle da anni. Nella cornice del Parco della Scienza, il presidente Maurizio Salvi e i suoi dirigenti, hanno consegnato i riconoscimenti ai tesserati che hanno ottenuto risultati di primo livello nell’atletica maschile e femminile nel corso del 2013. A cominciare dal mezzofondista sangrino Daniele D’Onofrio, per la convocazione in nazionale Under 23 e che ha preso parte ai Campionati Europei di Cross. sedici sono stati i piazzamenti degli atleti teramani nei vari campionati italiani. Tra questi 5 podi: Andrea Sinisi nel salto con l’asta under 23 indoor, Rocco Caruso nel getto del peso Juniores, indoor e all’aperto, Erica Fusella nella marcia Allieve, Gaia Sabbatini (nella foto con il suo tecnico Marcello Vicerè) sui 1000 metri Cadette. Un risultato, quest’ultimo, arrivato a coronamento di una stagione che ha destato sensazione. La giovanissima atleta teramana si è imposta all’attenzione come un talento dalle potenzialità notevoli, ancora tutte da esplorare in considerazione degli enormi margini di miglioramento manifestati. In evidenza nel 2013 anche la Junior Giada Bilanzola, capace di conquistare ben 4 piazzamenti da finale nei campionati italiani, indoor e all’aperto (uno dei quali ai piedi del podio), nelle specialità del salto in lungo e salto triplo. A livello di squadra, l’Atletica Gran Sasso Teramo è riuscita a inserirsi nelle finali nazionali Assolute su pista maschile e femminile. Risultato raggiunto anche con la squadra giovanile Allievi. In ambito regionale, sono 11 i titoli a squadre riportati nelle varie competizioni, 10 dei quali a livello giovanile. I titoli regionali individuali sono invece 74, compresi nelle fasce di categoria che vanno da quella Ragazzi a quella Senior. Il quadro dei finalisti nei vari campionati è completato da Giada Giancola, finalista nel salto triplo Cadette, Alessia Giuliante, nel salto in lungo Allieve indoor, con l’astista Matteo Flemac, dalla saltatrice in alto Francesca Sciarretta e dai lanciatori Nicola Massi e Marika Santoferrara. C’è poi da citare Eleonora Corona che ha conquistato la  medaglia di bronzo nella 3 km di marcia ai Campionati Mondiali per trapiantati di Durban in Sud Africa. Nessuno dimentica il contributo di successi fornito dagli atleti veterani nelle manifestazioni Masters. Due di loro, il campione europeo M 40 di salto in alto, Stefano Salso, e la lanciatrice Pasqualina Proietti Pannunzi, tre volte campionessa italiana, sono anche due pilastri delle squadre assolute. Un successo costruito grazie anche alle collaborazioni con le società abruzzesi, dall’Ecologica G Giulianova, alla Falco Azzurro Pescara e all’Aics Hadria Pescara, così come con il Gruppo Amatori Teramo. Il serbatoio dei prossimi anni è costituito dai piccoli atleti della Cantera Gran Sasso, che si sono avvicinati al mondo dell’atletica grazie alla Scuola di Movimento diretta dal professor Claudio Mazzaufo.

Leave a Comment