Sciopero di 8 ore per i lavoratori dell'Industria Tessile Vomano

TERAMO – I sindacati proclamano lo sciopero dei lavoratori dell’Industria tessile Vomano domani davanti alla sede della Provincia. La manifestazione sfocia al termine di una serie di trattative al termine delle quali l’azienda non avrebbe ottemperato alle scadenze fissate per il sistema delle anticipazioni delle mensilità. “La direzione aziendale- spiegano Cgil, Cisl e Uil – a fronte della proposta di parte sindacale di rivedere il sistema delle anticipazioni delle mensilità, si è resa disponibile a versare il 20 di ogni mese un anticipo sulla mensilità successiva pari al 50% dell’importo dovuto. Durante l’incontro del 14 gennaio si è discusso del ritardo nell’anticipazione di gennaio, episodio con cui Industria Tessile Vomano ha dimostrato, per l’ennesima volta, un totale disinteresse rispetto alle esigenze portate avanti dai sindacati a nome dei lavoratori. Risulta infatti inaccettabile che ogni volta che l’azienda si impegna su una scadenza, non solo tale scadenza non viene rispettata, ma non viene neanche fatta una comunicazione preventiva. L’assemblea ha dovuto rilevare come i comportamenti che l’azienda ha perpetrato nel corso della trattativa in atto e delle relazioni sindacali in generale lasciano il sospetto che i problemi siano più consistenti di quello che viene detto sui tavoli della trattativa e, soprattutto, che le soluzioni che si stanno mettendo in piedi colpiranno, per l’ennesima volta, le lavoratrici ed i lavoratori”. Per tutte queste ragioni l’assemblea dei lavoratori ha dato mandato Rsu per incontrare il Giudice delegato della sezione Fallimenti del Tribunale di Teramo e proclama uno sciopero di otto ore per domani in via Milli.

Leave a Comment