Emergenza loculi, un milione per ampliare quattro cimiteri frazionali

TERAMO – Emergenza loculi: una risposta arriva dal Piano regolatore dei cimiteri frazionali. Come risaputo, esistono delle vere e proprie graduatorie per l’assegnazione di loculi e l’esigenza è sentita anche nei 15 cimiteri frazionali. Quattro saranno ampliati, sfruttando i fondi, un milione di euro circa, messi a parte dal Comune per questo scopo: si tratta dei cimiteri di Sant’Atto, Cavuccio, Frondarola e Varano, a cui si aggiunge quello di San Nicolò che è già stato ampliato. «Tutti gli altri – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Di Giovangiacomo – saranno ristrutturati internamente e divisi in lotti, in cui verranno realizzati nuovi loculi e cappelle gentilizie: di questo si occuperà la Team, dato che dal 2006 alla Team le sono state assegnate dal Comune tutte le funzioni inerenti ai servizi cimiteriali. Nel Piano saranno inserite anche le nuove misure relative alle aree di rispetto: prima infatti, la legge vietava di edificare entro i 200 metri di distanza dai cimiteri, adesso, mostrando le opportune motivazioni e in casi specifici, il limite è stato spostato a 50 e 100 metri. «Si tratta – conclude Di Giovagiacomo – di un argomento molto sentito da chi ha degli immobili nei pressi delle strutture cimiteriali e non può compiere alcun intervento edilizio sulla sua proprietà».

Leave a Comment