Circonvallazione Spalato: un mese di monitoraggio per stabilire se introdurre il senso unico

TERAMO – Potrebbe arrivare tra un mese il via libera all’introduzione del senso unico in Circonvallazione Spalato. E’ quanto emerso al termine di una riunione programmatica che si è svolta oggi in Comune tra il sindaco Maurizio Brucchi, l’assessore al traffico Giorgio di Giovangiacomo e l’ingegner Luciano Cera incaricato della redazione del Piano urbano del traffico (Put) che verrà rimesso in forma definitiva tra trenta giorni. E’ questo il lasso di tempo necessario al monitoraggio sulle arterie cittadine nevralgiche che i presenti si sono dati per poi arrivare alle valutazioni ed eventuali modifiche da apportare alla viabilità. L’attenzione si concentrerà in particolare sugli ingressi del Lotto Zero, su via Conte Contin, sulla Cona e su via Po. Dai rilievi fatti ad esempio dallo studio Cera è emerso ad esempio che proprio su via Po, prima dell’apertura del Lotto Zero, transitava una media di circa 40mila auto al giorno. Si comprende bene quale sia l’impatto di eventuali modifiche su arterie strategiche di questo tipo. Quel che è certo è che alcune ipotesi elaborate nel progetto iniziale, tipo il senso unico di viale Crispi in direzione mare e il senso unico a salire di via Po, sono state scartate visto il decongestionamento già ottenuto con la realizzazione della rotonda ovale e con l’apertura del Lotto zero. Al termine di questo mese resta dunque da definire se introdurre o meno il senso unico in Circonvallazione Spalato e se applicarlo lungo tutto il percorso o solo nel tratto che va dal vecchio stadio comunale fino a piazza del Carmine. Queste valutazioni incideranno anche sul Piano urbano dei parcheggi (Pup) che ridisegnerà gli stalli per la sosta variabile e quelli riservati ai residenti del centro storico entro la primavera insieme all’arrivo delle nuove telecamere.

Leave a Comment