Pd, Giulianova: «Nessuna resa dei conti su Mastromauro ricandidato»

TERAMO – Nessuna resa dei conti, secondo l’Unione comunale del Pd di Giulianova, la questione della ricandidatura del sindaco uscente Francesco Mastromauro è avvenuta in un clima sereno tra tutte le componenti del partito. All’incontro erano presenti il segretario provinciale Gabriele Minosse e il sindaco di Castellalto Vincenzo Di Marco. “Francesco Mastromauro – si legge nella nota diffusa dal partito – con la serietà e l’attaccamento che lo contraddistingue ha ritenuto di rispondere positivamente a tale richiesta mettendosi sin da subito a disposizione del partito. Erano state avviate le procedure per l’indizione delle elezioni primarie per il candidato sindaco, a tal proposito, l’Unione Comunale ha ritenuto di richiedere a Gabriele Filipponi a soprassedere alla presentazione della propria candidatura alle elezioni primarie. Gabriele Filipponi anch’egli con la serietà e onestà intellettuale e l’attaccamento al partito che lo contraddistingue, ha ritenuto di rispondere positivamente a tale richiesta”. Nelle prossime ore, la delegazione del Pd porterà queste importanti decisioni all’attenzione della coalizione di Centro sinistra di Giulianova. Al termine della riunione, tutte le proposte sono state messe ai voti ed approvate alla unanimità. Intanto sul fronte teramano sembra che l’area Renziana che fa riferimento al sindaco Di Marco avrebbe già redatto un documento per proporre Dino Pepe, giovane sindaco di Torano al secondo mandato, quale candidato al Consiglio regionale. Il nome di Pepe avrebbe già ricevuto la convergenza di tanti amministratori della montagna e della Vibrata. Nel frattempo a Teramo gli occhi restano puntati sul riserbo, ancora da sciogliere, della candidatura alle regionali di Anna Marcozzi, presidente provinciale del Pd e apprezzatissima coordinatrice delle donne del partito.

Leave a Comment