Disoccupato minaccia di buttarsi dalla finestra dell'ufficio tributi

GIULIANOVA – La disperazione lo avrebbe portato a un gesto estremo se non fosse stato convinto dai dipendenti comunali e desistere dall’intenzione di buttarsi dalla finestra. Ma il gesto eclatante che il disoccupato 44 anni di Giulianova questa mattina ha scosso non solo il palazzo di città. E’ arrivato all’ufficio tributi per cercare di risolvere la sua questione personale, sotto la pressione di una grave sofferenza economica. Ha cercato di capire, di chiedere aiuto ma forse lo scoramento è stato più forte della lucidità: ha aperto una finestra e ha minacciato di buttarsi di sotto. Sono stati attimi drammatici perchè tutti hanno capito che non era una messinscena. Poi, grazie all’intervento di alcuni impiegati il giovane disoccupato ha accolto la richiesta di togliersi dalla posizione rischiosa e di scendere. Dell’episodio è stato informato anche il sindaco Francesco Mastromauro, che l’uomo avrebbe voluto coinvolgere, ma che si trovava fuori Giulianova per impegni di lavoro. E’ stato però raggiunto telefonicamente e aggiornato sulla drammatica vicenda, dichiarandosi disponibile a interessarsi del caso umano: «Mi sono subito attivato – ha dichiarato il sindaco –  affinché si possa trovare una soluzione ai problemi che hanno spinto quella persona alla disperazione e a pensare di attuare un gesto estremo. Rimane il fatto che la crisi economica si sta allargando a macchia d’olio e la disperazione aumenta esponenzialmente. Sono moltissime le famiglie in sofferenza che sono allo stremo e che hanno bisogno persino dei generi di prima necessità. Come amministrazione ci siamo impegnati da tempo per attenuare, nei limiti delle nostre possibilità, le difficoltà in cui versano tante persone residenti in città, da ultimo attivando il condominio solidale. Ma i problemi sono strutturali e occorrono davvero misure straordinarie per ridare fiato ad un’Italia che sta crollando giorno dopo giorno».

Leave a Comment