La Regione in campo per "La Dimora" per disabili

TERAMO – Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una risoluzione (a firma Ruffini, Venturoni, Di Matteo, Di Luca, Rabbuffo) che impegna la Giunta a reperire le risorse necessarie a incrementare la quota di compartecipazione della Regione alla struttura residenziale per disabili di Teramo “La Dimora” e per consentire lo scorrimento di graduatoria del progetto regionale denominato “Radar”. La struttura residenziale “La dimora” è nata in via Taraschi nell’ex Ospedaletto, ed è destinata a dare accoglienza ed assistenza a disabili privi di sostegno familiare. E’ stata realizzata con fondi regionali ed i lavori sono stati ultimati da diversi anni. La struttura prevede 20 posti letto per disabili e potrà essere utilizzata come dimora per i soggetti svantaggiati che non hanno sostegno familiare o sociale.“La Fondazione Anffas di Teramo – spiega Ruffini – ha partecipato all’avviso pubblico per la selezione di Comunità Residenziali nell’ambito del Progetto Radar collocandosi al quinto posto della graduatoria. Con questa risoluzione abbiamo chiesto ed ottenuto che in qualità di “prima degli esclusi” vengano trovate le risorse necessarie per ottenere l’apertura della struttura residenziale. Siamo soddisfatti del risultato raggiunto- conclude Ruffini-ci auguriamo che con l’approvazione della risoluzione odierna, l’assessore Gatti metta a disposizione le risorse necessarie per evitare che la struttura venga abbandonata ed inutilizzata e soprattutto che si possa dare una risposta concreta a chi è solo ed ha veramente bisogno”.

Leave a Comment