Primarie, affluenza bassa alle urne

TERAMO – Affluenza fiacca alle primarie per la scelta del candidato governatore d’Abruzzo tra Franco Caramanico (Sel), Luciano D’Alfonso (Pd) e Alfonso Mascitelli (Sel). In provincia alle 19 hanno votato circa 5500 cittadini. All’ora del rilevamento a Teramo hanno votato 260 persone persone di cui 200 nei circoli di Teramo Centro e Teramo Est, 30 nel circolo di San Nicolo, 11 nel circolo di Villa Vomano, e 19 nel circolo di Colleatterrato. Tre Comuni del teramano sono stati chiamati in questa tornata a espletare le primarie anche per la scelta del candidato sindaco di centro-sinistra oltre che del candidato governatore d’Abruzzo. A Nereto la sfida è tra Pierino Di Pietro e Giuiliano Di Flavio, a Montorio al Vomano gli elettori devono scegliere tra Marco Citerei e Angelo Di Donatantonio mentre a Mosciano la sfida è tra cinque candidati ovvero Benedetto Nobile, Angelo Sottanella, Domenico Pelusi, Paolo Di Remigio e Angelo Galiffi. In Abruzzo hanno votato complessivamente circa 25mila elettori. Code si sono avute solo a Pescara, città del favorito D’Alfonso dove, per l’elevata affluenza, in alcuni seggi sono finite le schede.
  

Leave a Comment