Albanesi arrestati lungo A14 con 2 kg di eroina

TERAMO – Avevano in auto due chilogrammi di eroina due giovani albanesi fermati, nel tardo pomeriggio di ieri, nei pressi dell’uscita del casello autostradale di Vasto dell’A14, mentre erano diretti a Sud. La sostanza stupefacente è stata trovata sotto il sedile posteriore, divisa in panetti; nello stesso posto, un involucro con poco meno di un etto di marijuana. Di oltre centomila euro il valore complessivo sul mercato. All’operazione, coordinata dalla Sezione Antidroga della Squadra Mobile di Pescara, hanno partecipato le Sottosezioni di Polizia Stradale di Pescara Nord e Vasto, la Squadra Mobile di Foggia e il Commissariato di San Severo. I due giovani, a bordo di una Ford Focus, sono Orges Kulla, 27 anni, residente a Silvi Marina (Teramo) e Fatmir Domi (29), residente a Chieti, con precedenti specifici. Sono ora nel carcere di Vasto, su disposizione del Pm Giancarlo Ciani. Le indagini della polizia proseguono con ulteriori approfondimenti investigativi e accertamenti per individuare provenienza e destinazione dello stupefacente. I primi accertamenti indicherebbero la partenza del carico da Pescara per raggiungere il mercato di Foggia, a conferma del fatto che il capoluogo adriatico è diventato un vero e proprio "interporto della droga", essendo punto di arrivo, ma anche di smistamento di ingenti partite di stupefacente. Per gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Pescara si tratta del nono arresto in meno di tre mesi di attività, con un sequestro complessivo di 31 chilogrammi di droga.

Leave a Comment