"Difende" casa come un bunker per nascondere droga: arrestato

MARTINSICURO – Aveva blindato casa come una fortezza, con telecamere esterne che rendevano il luogo inaccessibile, se non autorizzati. Per questo i carabinieri hanno atteso che lui uscisse per arrestarlo, per notificargli una ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip Giovanni de Rensis, su richiesta del pm Luca Sciarretta. Bruno De Rito, napoletano di 33 anni, aveva necessità di controllare chiunque si avvicinasse a casa. dentro l’abitazione in cui vive, in via delle Lancette a Martinsicuro, nascondeva infatti 45 grammi di eroina, qualche altro di hashish e marijuana, un coltello a serramanico, una mazza da baseball e un proiettile calibro 38 special. Tutto materiale scoperto dai militari del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica che non credevano di sorprenderlo in flagranza di reato, nonostante l’ordine di arrestarlo derivasse da una indagine scattata prima di Natale nei suoi confronti, tesa a dimostrare che era un rifeerimento per gli acquirenti di stupefacente della zona. In poche settimane i carabinieri ne avevano infatti identificati una quarantina, ai quali veniva ceduta eroina proveniente molto probabilmente dal quartiere di Scampia, dove il napoletano trapiantato a  Martinsicuro avrebbe saldi collegamenti. Dunque per De Rito sono scattati due arresti in un solo colpo: uno su ordinanza, l’altro per la flgaranza di reato, oltre alle denunce per detenzione illegale di arnesi atti a offendere e di munizionamento.

Leave a Comment