Manola Di Pasquale brinda di sera in un luogo-simbolo

TERAMO – Il candidato sindaco del Partito Democratico, Manola Di Pasquale, ha scelto la serata politica per inaugurare la sua sede elettorale in via Muzii. In un orario che non ha impedito ai numerosi sostenitori di gremire la sala che alle 21 ha visto sfilare candidate, consiglieri regionali del Partito, sindaci, e anche l’onorevole Tommaso Ginoble e il candidato Governatore, Luciano D’Alfonso. «Abbiamo scelto un luogo simbolo – ha detto Manola Di Pasquale nel dare il benvenuto a D’Alfonso nella sua sede di via Muzi – visto che accanto abbiamo il Braga, alle spalle l’istituto zooprofilattico, in alto l’università e qui dietro il teatro romano». Tutti luoghi e simboli di cultura e scienza, che il candidato D’Alfonso si è impegnato a valorizzare da Governatore grazie alla «filiera politica« che congiungerebbe la Regione con lui alla guida e il Comune di Teramo con Di Pasquale sindaco. La benedizione pubblica alla candidatura dell’avvocato teramano è arrivata anche da Ginoble che l’ha definita «l’unica candidata possibile» a Teramo grazie al ruolo di forte e incalzante oppositrice nei confronti dell’ammnistrazione di centrodestra uscente. Nessun dubbio, nonostante i ruomrs e "i pettegolezzi" sulla candidatura di D’Alfonso: «Non è mai stata messa in discussione – ha dichiarato oggi la Di Pasquale, al termine di un coordinamento regionale del Partito -. Ragioniamo sui programmi, gli uomini e le donne del Pd sono quelli che Roma ha accolto, su nostra indicazione. Il resto è gossip».

Leave a Comment