«Degrado della città e spazi per i giovani, quali soluzioni?»

TERAMO – Un invito ad avviare «un’iniziativa organica per realizzare spazi fisici per la sana socializzazione dei giovani» arriva all’amministrazione comunale da parte del candidato sindaco di Città di virtù e PartecipAttiva, Graziella Cordone. La richiesta muove dalla constatazione «del degrado sociale evidente», e dei disagi che si vivono di notte, specie in alcune aree, «dove il ragazzo ubriaco sporca e schiamazza con gli amici, quando non finisce in rissa». Secondo Graziella Cordone «i nostri amministratori pensano che il disagio giovanile venga risolto affogandolo nella birra e nel tanfo delle esalazioni dei vicoli, usati in assenza di bagni pubblici? Il sindaco Brucchi crede di combattere questo degrado limitandosi ad occasionali azioni di forza, o piuttosto con una concreta azione di prevenzione del tutto assente?». Da qui una richiesta di controlli notturmi, di possibilità di sana e controllata aggregazione, di promozione della cultura nei suoi migliori valori. «I residenti del centro cittadino e la loro tranquillità vanno tutelati – sostiene la candidata sindaco -, non lasciati a loro stessi e costretti a volte a ricorrere alle forze dell’ordine per cercare di tamponare in qualche modo la situazione! La città di Teramo è in agonia… Svegliamoci!». 

Leave a Comment