Chiodi: «Nessuna sorpresa da Berlusconi, la mia candidatura certa da dicembre»

TERAMO – "Nessuna sorpresa" per il governatore Gianni Chiodi sul rnnovo della sua candidatura a presidente della Regione che la stampa ha reso come "ufficiale" ieri al termine di un incontro che il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi ha avuto con i nuovi coordinatori provinciali a palazzo Grazioli da cui è scaturita anche quella del sindaco teramano Maurizio Brucchi. «La mia candidatura non è mai stata in discussione ed era già uficiale a dicembre", ha dichiarato Chiodi a margine di una conferenza stampa questa mattina a Teramo. «Qualcuno si è divertito a creare scompiglio – ha detto ancora il governatore in riferimento a chi riteneva scricchiolante la sua conferma dopo l’inchiesta di "Rimborsopoli"- l’incontro di ieri con Berlusconi non è servito a ufficializzare la mia posizione che era già chiara, ma ha avuto la sua rilevanza per la definizione dei coordinamenti poltici a livello locale del partito». Sull’avvio della campagna elettorale, anche in relazione al quadro più chiaro dei suoi avversari, (D’Alfonso battezzato dalle primarie e la Marcozzi del Movimento 5 Stelle) Chiodi ha infine dichiarato: «La campagna elettorale non è ancora partita. Io sono il presidente degli abruzzesi e la persona che si è assunta la responsabilità di difendere gli interessi dei cittadini contro le lobbies di potere e i gruppi di pressione. I cittadini sapranno riconoscerlo. Non sono ancora in campagna elettorale, lavoro per l’Abruzzo da governatore»

Leave a Comment