Confindustria in lutto, è morto il presidente Salvatore Di Paolo

TERAMO – Lutto nel mondo degli industriali teramani. Si è spento in serata, dopo una lunga lotta contro la malattia, Salvatore Di Paolo, presidente della Confindustria di Teramo. Nato a Napoli, aveva compiuto 63 anni lo scorso 24 febbraio. Sposato con due figlie, era considerato un teramano d’adozione, essendo arrivato nel capoluogo aprutino nel 1958. Consulente aziendale in ambito amministrativo di numerose aziende, Di Paolo nel 1981 venne chiamato a gestire la Gelco, rivestendo la carica di procuratore e direttore generale dal 1984 dell’azienda dolciaria di Castelnuovo del Gruppo Perfetti Van Melle. Sotto la sua direzione lo stabilimento che negli anni ’80 dava lavoro a sette dipendenti poi diventati 15, oggi impiega circa 200 addetti. Di Paolo, che era anche presidente del Polo Agrolimentare ‘Agire’ e dell’Istituto Tecnico Superiore Nuove tecnologie per il Made in Italy Sistema Agroalimentare Teramo – Sistema Moda Pescara, era in carica al vertice di Confindustria dal 2009 e il suo mandato sarebbe scaduto nel 2015. Tre anni fa il Comune di Castellalto gli aveva conferito la cittadinanza onoraria. Alla famiglia giungano le condoglianze della redazione di www.emmelle.it.

 

Leave a Comment