Per il Teramo un'altra sconfitta netta ad Aprilia

TERAMO – ‘Salta’ la tabella di marcia che il presidente Luciano Campitelli aveva chiesto di cinque vittorie e un pari nelle ultime sei gare del campionato del Teramo: i biancorossi sono caduti sul campo dell’Aprilia, in maniera molto netta, un 3-1 che non ammette discussione. I laziali hanno dimostrato superiorità evidente sul campo con la squadra di Vivarini sempre a rincorrere, senza acuti importanti. E’ tornato al gol Dimas, su rigore, ma il pari al 35′, dopo la rete di D’Anna al 25′, ha illuso il team teramano, che tra il 58′ e il 72′ della ripresa ha subito il ko defintivo con le realizzazioni di Tortolano e Corsetti. La sconfitta ancora una volta non comporta particolari conseguenze nella classifica ormai quasi delineata verso la promozione alla serie C unica perchè anche le altre prime del girone B hanno perso punti per strada. La Casertana dopo l’iniziale svantaggio contro l’Arzanese ha recuparato sull’1-1, il Cosenza (nuova capolista a quota 51 punti) è riuscita nel finale di gara a pareggiare sul campo del Chieti (1-1), e dietro vince il solo Melfi sul Messina.

I risultati
Aprilia-Teramo 3-1
Melfi-Messina 1-0
Gavorrano-Castel Rigone 2-1
Vigor Lamezia-Aversa Normanna 1-1
Sorrento-Foggia 1-0
Chieti-Cosenza 1-1
Isolaverde-Martina Franca 0-0
Poggibonsi-Tuttocuoio 1-1
Casertana-Arzanese 1-1

La classifica
Cosenza 51, Casertana 49; Teramo 48; Ischia Isolaverde 44; Foggia e Melfi 43; Messina 42; Vigor Lamezia 40; Tuttocuoio, Chieti, Sorrento 36; Aversa Normanna 35; Castel Rigone e Martina 34; Aprilia 33; Poggibonsi 31; Arzanese 30; Gavorrano 28. Chieti penalizzato di un punto.

Leave a Comment