Brucchi coordinatore di FI? Di Pasquale: «La posizione difficile del sindaco dimezzato»

TERAMO – “La nomina del sindaco Brucchi a coordinatore provinciale di Forza Italia, conferitagli dal suo leader, Silvio Berlusconi, la dice lunga su quanto amore abbia Brucchi per Teramo”. E’ la presa di posizione del candidato sindaco per il Pd, Manola Di Pasquale, secondo cui se sino a ieri il primi cittadino era "sindaco dimezzato", visto l’impegno di chirurgo in ospedale, oggi siamo certi che la sua proposta per il prossimo mandato, è di sindaco "a un quarto". “E’ impossibile avere la presunzione di fare il sindaco se si hanno altri impegni – dichiara Manola Di Pasquale – figuriamoci poi se questi impegni sono nella sanità e nella politica. Una politica peraltro devastante, visto che la situazione di Forza Italia, anche localmente, è di grande difficoltà, soprattutto dopo la scissione da Nuovo Centrodestra”. Secondo il candidato del Pd l’incarico mette il sindaco uscente in una difficile situazione: “Rappresenterà solo una parte dell’ elettorato che lo ha votato e anche solo una piccola parte delle liste che dovrebbero sostenerlo alle elezioni. Brutti momenti per Brucchi e per i suoi ma grande recupero per la Asl di Teramo e per la sanità in genere. Finalmente con la nomina di Brucchi si libera il dottor Camillo Antelli. E’ un altro medico, questa volta direttore sanitario della Asl ed è stato sempre impegnato politicamente e in mezzo alle beghe di partito, per far quadrare il cerchio per la candidatura a sindaco di Giulianova di suo figlio Gianluca, con Forza Italia. Ora ci penserà Brucchi, per volere di Berlusconi e almeno Antelli potrà tornare al proprio lavoro.

Leave a Comment