Impianti geotermici in due istituti superiori della provincia

TERAMO – Due impianti geotermici saranno instalati al Liceo scientifico Marie curie di Giulianova e al’Istituto tecnico Industriale di Sant’Egidio. Ieri la giunta provinciale ha dato il via per i progetti preliminari, da inserire nelle attività di Legend (acronimo di Low Enthalpy Geothermal Energy Demonstration cases for Energy Efficient building in Adriatic area) progetto europeo biennale, finanziato nell’ambito del programma di cooperazione transfrontaliera IPA Adriatico. L’obiettivo generale del progetto è la diffusione di strumenti di efficienza energetica attraverso impianti che utilizzano la tecnologia geotermica a bassa entalpia e il monitoraggio costi/benefici delle attività. L’investimento che la Provincia di Teramo realizzerà presso le scuole individuate ammonta a 100mila euro. I nuovi impianti, che avranno una potenza termica di circa 20 kW, saranno realizzati per essere utilizzati in combinazione con gli impianti esistenti. Gli accumulatori inerziali per lo scambio termico integreranno infatti gli impianti senza modificare i circuiti termoidraulici delle scuole. «Si tratta di un progetto molto articolato – spiega Davide Calcedonio Di Giacinto, Assessore provinciale alle Politiche Comunitarie –. Oltre all’installazione di impianti sono previsti workshop e seminari tematici  con esperti del settore e la stesura di un memorandum tecnico e amministrativo  per armonizzare i quadri normativi, per migliorare la conoscenza dei benefici derivanti dall’uso di questa tecnologia e promuovere gli investimenti nei settori pubblico e privato». «L’utilizzo delle energie rinnovabili garantisce vantaggi economici e ambientali – commenta Francesco Marconi, assessore provinciale all’Ambiente ed Energia -. Volano per il raggiungimento degli obiettivi che l’Europa si è data e che la Provincia ha sottoscritto con il Patto dei Sindaci insieme ai Comuni. La geotermia a bassa entalpia può avere applicazioni in tutto il territorio e rappresenta uno strumento ancora poco utilizzato rispetto alle sue reali potenzialità. Abbiamo scelto di installare gli impianti di Legend nelle scuole per iniziare l’attività di sensibilizzazione dai ragazzi«.

Leave a Comment