Il lungofiume ha riconquistato il suo ponte / FOTO

TERAMO – Il ‘ponticello’ del lungofiume è tornato al suo posto. Dopo un’assenza durata dieci anni, puntuale come annunciato questa mattina alle 7 è stato posizionato sul nuovo tracciato al di sotto dello svincolo di Teramo centro del Lotto 0. Per permettere le manovre di scarico della struttura in legno lamellare lunga 32 metri fin sotto il viadotto, sul letto del fiume Tordino, i tecnici della ditta altoatesina Holzbau e della impresa Cretone con le potenti gru, hanno cominciato le operazioni alle 6, dopo la chiusura da parte dell’Anas della rampa di accesso alla tangenziale per chi proviene da Montorio e per chi si deve immettere sul Lotto 0 da via Conte Contin verso Giulianova. Lo spostamento del grande ponte ciclopedonale è stato eseguito senza intoppi e in poco tempo. Nello spazio di nemmeno un’ora e mezza è stato traslato dalla quota della strada al fiume, e agganciato sulle pile in cemento e pietra del percorso lungofluviale. Adesso saranno necessari i lavori di completamento del tracciato annesso, così da permettere di nuovo il congiungimento con la zona a nord est della città verso la Cona. Il ponte era stato eliminato nel 2002 quando iniziarono i lavori del viadotto Dogana del Lotto 0: quando si tentò di risistemare il vecchio ponte, si scoprì che era diventato inutilizzabile. Da qui la necessità di acquistarne uno nuovo, al costo complessivo di circa 50mila euro, che oggi è stato rimesso al suo posto.

Leave a Comment