Angelo Di Paolo con D'Alfonso ed Ercole Core con Chiodi

TERAMO – A una ventina di giorni dalla scadenza della presentazione delle candidature, comincia a delinearsi il quadro delle candidature regionali, su cui, complice anche la diatriba in casa centrodestra tra Forza Italia e Nuovo Centrodestra, regna l’indecisione. In un periodo pre-elettorale caratterizzato da passaggi di casacca, fa scalpore a livello regionale la candidatura con Luciano D’Alfonso dell’assessore della giunta Chiodi, Angelo Di Paolo, che aveva (ha) la delega ai Lavori Pubblici. Al contrario, merita egual attenzione e sorpresa lo schieramento nella lista del presidente Chiodi di Ercole Core, rappresentante dei Medici di medicina generale e vicinissimo agli ambienti Anaao: l’ex esponente del Partito democratico era stato protagonista di una acceso dibattito interno al partito perchè escluso dalla primarie a sindaco di Mosciano. Sempre nel centrosinistra, un importante ago della bilancia potrebbe essere costituito da Abruzzo Civico, la formazione emanazione di Scelta civica che il presidente Giulio Sottanelli e il portavoce Giulio Borrelli hanno lanciato in settimana da Pescara. Sottanelli ha ribadito anche ieri sera, nel corso della trasmissione "APProfondimento" di Teleponte, l’interesse a incontrare i tre candidati alla presidenza della giunta regionale per individuare un percorso comune su un programma che rilanci l’Abruzzo e lo spinga ad uscire dalla crisi. Questo avverrà ad inizio settimana, in particolare l’incontro con Luciano D’Alfonso dovrebbe tenersi tra lunedì e martedì. Intanto lo stesso Sottanelli si prepara ad annunciare la candidatura di Gabriella Liberatore, ex esponente di spicco del Pd nel consiglio comunale di Atri: la sua partecipazione alle elezioni regionali viene presentata lunedì alle 11.30 a Teramo. Accanto a quello della Di Libeatore, Sottanelli ha indicato altri nomi di spicco. C’è un’altra donna, la psicologa Italia Calabrese, a costituire un altro elemento di punta dello schieramento di Abruzzo Civico: già assessore al sociale del comune di Campli, molto impegnata nelle attività della Comunità Montana, in prima linea sul territorio al fianco delle donne, dell’infanzia e promotrice dell’integrazione razziale. Con loro anche il consigliere comunale di Teramo, Siriano Cordoni, medico sportivo, con un forte impegno in opposizione consiliare, anche nelle fila dell’Italia dei Valori, l’ex sindaco di Tortoreto, Domenico Di Matteo, l’ex capogruppo dell’Udc nel consiglio comunale di Giulianova, Gianfranco Francioni, costituiscono nomi di una proposta teramana peril consiglio regionale per Abruzzo Civico di tutto rispetto. In casa centrodestra con l’ormai ratificata ‘fusione’ tra Ncd e Udc a livello nazionale, quella che sembrava una lista di nomi già pronta andrà rivista. Sempre ieri sera ad "APProfondimento", Lanfranco Venturoni in qualità di capogruppo regionale, ha indicato alcuni nomi: al già ufficializzato Giorgio D’Ignazio, assessore alle politiche sociali del comune di Teramo, si aggiungerebbero Nicolino Di Marco (dei Liberalsocialisti) a Roseto, Antonio Tony Di Gianvittorio, assessore della giunta Di Bonaventura a Notaresco e lo stesso Venturoni. Al lavoro c’è anche Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale con Giandonato Morra (candidato capolista) molto attivo in provincia di Teramo nell’apertura di circoli e quale collante di iniziative politiche: ufficiali per il momento le candidature dell’avvocato giuliese Tulliola Aloè e del veterinario di Castelnuovo Vomano.
Sant’Egidio, il candidato sindaco di Forza Italia è Angelini. Il Coordinatore Provinciale di Forza Italia, Maurizio Brucchi, in una nota ha comunicato che «dopo ampio confronto nelle sedi di partito e con gli esponenti del territorio», il candidato sindaco espressione di Forza Italia al Comune di Sant’Egidio alla Vibrata è Rando Angelini, «che negli ultimi anni, in condizioni difficili, ha guidato con impegno e dedizione la locale amministrazione comunale».

Leave a Comment