Philippe Daverio ospite a Teramo per la riqualificazione del castello Della Monica

TERAMO – Il critico d’arte e giornalista televisivo Philippe Daverio sarà ospite il 17 aprile a Teramo per un dibattito di approfondimento sul castello Della Monica anche alla luce dello stanziamento di 2milioni e 100 mila euro che la Regione ha destinato al recupero del complesso monumentale. L’intervento del docente francese naturalizzato italiano è in programma alla sala San Carlo alle 18 e anticipa il cartellone di appuntamenti inseriti nelle Giornate del Patrimonio culturale della settimana successiva. La sua presenza in città è stata annunciata questa mattina dalla direttrice dei musei civici, Paola Di Felice, a margine di una conferenza stampa convocata per presentare l’apertura di una mostra dedicata alla pittura di Pasquale Celommi, in programma dal 13 aprile al 30 giugno alla Pinacoteca. Si tratta di una mostra antologica che espone dipinti per lo più sconosciuti dell’artista dell’antica “Rosburgo” per svelarne le sorprendenti vene creative e che lo colloca lungo le rotte di scambi culturali insospettabili per chi si limita a giudicarlo col metro del pittore di soggetti marini e campestri. La presentazione della mostra è stata colta dal sindaco Marzio Brucchi per manifestare una nota di disappunto per uno ‘sgarbo istituzionale’ nei confronti della mostra a opera della Soprintendenza. “Ci è stata negata la concessione della tela della ‘Lavandaia’ di Celommi in esposizione a Palazzo D’Annunzio di Pescara. La soprintendenza – ha spiegato il sindaco Brucchi – ritenendo eccessivi i tempi di permanenza a Teramo della tela durante la stagione turistica, ci ha risposto che i visitatori potranno recarsi a Pescara per osservarla. Una risposta inaccettabile in considerazione della disponibilità che il Comune ha mostrato in passato concedendo per 6 mesi ‘La vedetta’ di Celommi per un’altra mostra curata dalla Soprintendenza”.

Leave a Comment