Impianto Camposcuola, Narcisi: «Di Pasquale non conosce la nostra realtà»

TERAMO – Nonsi fa attendere la replica del direttore generale del Gruppo Podistico Amatori Teramo, Domenico Narcisi, consigliere comunale e candidato alle prossime elezioni, alle dichiarazioni del candidato sindaco Di Pasquale sugli interventi agli impianti sportivi "degli amici". Narcisi spiega che la delibera sulla costruzione della struttura al camposcuola risale al marzo 2013 e che in quella occasione «nessuna critica fu mossa in consiglio comunale proprio dalla stessa Di Pasquale». Sulla gestione dell’impianto, Narcisi precisa che è affidata esclusivamente al Gruppo Podistico Amatori Teramo, che si è aggiudicato il bando pubblico di affidamento della struttura del dicembre 2006, sulla base di criteri e principi identici a quelli esercitati in precedenza il Comune di Teramo, ovvero accesso per allenamenti e prove al prezzo di 7 euro l’ora, lo stesso previsto per l’utilizzo della nuova struttura. «Il contributo che annualmente il Comune eroga alla società sportiva – aggiunge Narcisi – per la gestione dell’impianto non è di 20mila bens di 16mila euro, omnicomprensivo per manutenzione ordinaria e straordinaria, non sufficienti nemmeno per le utenze di un solo semestre. Il Comune spendeva per la gestione 70mila euro all’anno». Narcisi tiene infine a ricordare al candidato sindaco del Pd che il Gruppo Podistico «è presente da 35 anni e che dal 1979 organizza la Maratonina pretuziana, il cui incasso annuamente è devoluto in beneficenza perchè l’associazione sportiva, composta da 61 soci, non ha fine di lucro». 

Leave a Comment