Team, la Di Pasquale: «Il sindaco chiarisca sulle ispezioni e sul rinnovo dei servizi»

“Tutti hanno appreso dell’ispezione della Guardia di Finanza alla Team, ma non si è trattato solo di un accertamento ordinario come il sindaco ci vuole far credere”. Così Manola Di Pasquale, candidata a sindaco per il Pd, ha attaccato il sindaco Brucchi nel corso di una conferenza stampa nel cui mirino, oltre ai rapporti con la municipalizzata, è finito anche il campo d’atletica dela Gammarana. Per quell che riguarda le ispezioni alla Team, la Di Pasquale chiede al sindaco di far luce sulla morosità del Comune, che negli ultimi 3 anni avrebbe accumulato con la Team oltre 12 milioni di euro di debiti. “Il piano di recupero – spiega la Di Pasquale – non è mai stato avviato dalla uscente amministrazione, ma non è tutto. Il Comune, in questi 4 anni, non ha mai richiesto il consuntivo alla Team. Come fa una amministrazione a non richiedere il consuntivo sulle spese ad una società a cui affida 12 milioni di euro all’anno per lo smaltimento dei rifiuti? L’unico sollecito del comune alla Team è stato fatto solo nel febbraio di quest’anno”. Perplessità ha sollevato ancora Manola Di Pasquale sul rinnovo dei servizi. “Il contratto con la Team scade questo aprile, ma il Comune non ha ancora preparato un bando per l’affidamento del servizio; cosa stanno facendo? Aspettano di poter fare ancora un’altra scandalosa assegnazione diretta, come è successo quattro anni fa?”

La denuncia: interventi di manutenzione per “gli amici” del sindaco

Nel corso dell’infuocata conferenza stampa, la Di Pasquale ha preso di mira l’amministrazione anche sulle spese fatte dal Comune per il campo scuola d’atletica della Gammarana affidate dall’ente in gestione a due società: l’atletica Gran Sasso e, al suo interno, il Gruppo Podistico Amatori Teramo. “A loro non solo il Comune ha dato in gestione l’impianto, ma versa a queste associazioni, ogni anno, circa 17mila euro per i lavori di manutenzione straordinaria. Anche in questo caso il comune non ha mai richiesto a queste società fatture o consuntivi di spesa, quindi non sappiamo come hanno impiegato questi fondi. Inoltre con i famosi fondi Pisu hanno finanziato e deliberato la costruzione di una pista riscaldata, ovvero una copertura che costerà circa 230 mila euro e che sorgerà solo sugli impianti dati in gestione a queste società. I fondi Pisu servono per riqualificazioni a beneficio della intera comunità, ma non è questo il caso, perché quegli impianti non sono aperti ai cittadini. Se andiamo a vedere bene- dichiara la Di Pasquale – scopriamo che il presidente della Atletica Gran Sasso è Maurizio Salvi di Futuro In, e il general manager del Gruppo Podistico Amatori Teramo è Domenico Narcisi di Forza Italia, entrambi candidati a sostegno di Brucchi. Questi interventi, che dovrebbero andare a beneficio dei cittadini, parrebbe che siano, invece, indirizzati ad amici del sindaco”.

Leave a Comment