Un polacco latitante fermato e arrestato dalla squadra volante

TERAMO – Un cittadino polacco, che era ricercato dallo scorso mese di gennaio perchè condannato a 4 anni di reclusione, è stato intercettato e bloccato dagli agenti della squadra volante della questura di Teramo nel corso di una serie di controlli del territorio. A.K.G., 33 anni viaggiava a bordo di una Ford Mondeo assieme alla compagna K.M.K., quando l’auto è stata fermata dagli agenti per un controllo. La targa (polacca) della macchina era segnalata per una ricerca internazionale, proprio perchè sull’intestatario pendeva un mandato di arresto europeo da parte delle autorità polacche: l’uomo era stato condannato a 4 anni di reclusione per truffa aggravata e continuata per episodi commessi tra il 2005 e il 2007, in Polonia: falsificando documenti ed atti ufficiali aveva ricevuto la concessione di numerosi prestiti per l’acquisto di beni e servizi, prestiti che non erano stati poi rimborsati, ragione per cui era stata richiesta la cattura in ambito europeo. Le verifiche effettuate dall’Ufficio Prevenzione Generale Sezione Volanti, in collaborazione con il Servizio Centrale di Cooperazione Internazionale di Polizia di Roma, ha permesso di verificare che effettivamente il 33enne risultava latitante nel paese d’origine. E’ stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Castrogno in attesa di pronuncia da parte della Corte D’Appello dell’Aquila, organo Giudiziario deputato a vagliare l’eventuale estradizione nel paese d’origine.

Leave a Comment