Vigili e gas, la Cordone non molla il sindaco

TERAMO – Non si placa la polemica pre elettorale sulla trattiva all’interno del Comune per i riposi compensativi ai vigili urbani. Ancora oggi sul caso interviene la candidata sindaco ddi Città di Virtù e Sinistra Partecipattiva, Graziella Cordone, per criticare il sindaco Brucchi. Lo definisce "Superman", la candidta antagonista, nell’affrontare «attività assolutamente dovute alla sua posizone (ancora per poco) di Sindaco». «Atteggiarsi con arroganza sulla legittima protesta della Polizia Municipale di Teramo – dice la Cordone -, ironizzando sull’interessamente degli avversari politici che vogliono vederci chiaro, non gli fa onore e, preso dalla fretta, potrebbe fare davvero una magra figura negli sviluppi della vicenda». Ma è anche l’emergenza gas motivo di critica verso il sindaco, per la Cordone, che riesce ad attribuire al primo cittadino anche… questa responsabilità: «Sarebbe decoroso se il sindaco uscente la smettesse di considerare incapaci e ciechi gli elettori – scrive -, cercando di far passare come eccezionali capacità gestionali lo svolgere il suo dovere di primo cittadino, in una città lasciata in questi giorni in balia dell’assenza di gas! Ai cittadini, ed in particolare ai gestori di esercizi commerciali che risentono pesantemente di questa interruzione della fornitura di gas nel periodo pasquale, in un momento economico già critico, va tutta la nostra solidarietà!». 

Leave a Comment