Gammarana senza luce, Marcozzi protesta

TERAMO – Alla Gammarana vogliono sapere perché va via la luce e vogliono una definitiva soluzione. In una lettera al Comune il presidente dell’associazione di quartiere, Alfonso Marcozzi, specifica che lungo le strade della Gammarana c’è un problema annoso che consiste nel blackout dell’illuminazione pubblica, problema che, dice, ha già prospettato, nell’ultimo anno, ben tre volte all’amministrazione comunale senza mai ottenere risposte definitive. Marcozzi si domanda se la responsabilità del’assenza di corrente elettrica per la pubblica illuminazione sia attribuibile al fornitore del servizio o al responsabile della manutenzione impianti. E si domanda anche, il presidente del quartiere Gammarana, perché non informare i cittadini sulla verità, che forse consiste, ipotizza, nella necessità di interventi strutturali e non solo di soluzioni quali messe in atto sin qui che si sono rivelate tampone e come tali non durature e dunque inadeguate. “Certo quando situazioni del genere non si affrontano – scrive al Comune Marcozzi – e non si risolvono alla radice ma, giustificati dalla penuria di Euri, vengono tamponate con interventi temporanei non risolutivi e poi, guarda caso, si scopre che soldi pubblici (quegli Euri che non ci sono) verranno utilizzati per alzare un capannone al campo scuola con fondi destinati ad altri usi, con consumo del suolo, abbattimento di pini secolari e senza la possibilità di dialogo per utilizzare i nostri soldi in maniera diversa (magari recuperando il campetto al fianco della scuola De Jacobis con una struttura al servizio della scuola e di tutti i cittadini della Gammarana ) allora è giusto che i cittadini facciano sentire il proprio disagio e pretendano la soluzione definitiva del problema”.

Leave a Comment