Gatti accoglie il suo elettorato con i numeri di lavoro e scuola

TERAMO – Bagno di folla ieri sera per la presentazione della campagna elettorale di Palo Gatti, candidato alla Regione con Forza Italia. Alla sala polifunzionale della Provincia c’erano anche il Governatore Giani Chiodi e il sindaco Maurizio Brucchi, oltre ai vertici regionali di Forza italia, con in testa il coordinatore regionale Nazario Pagano. «Cinque anni fa ci hanno lasciato una Regione distrutta, con 4 miliardi di debiti e la sanità commissariata. Noi abbiamo lavorato con ferocia, serietà e determinazione per restituire agli abruzzesi una Regione migliore – ha detto Gatti ai simpatizzant -. Ora c’è chi continua a parlare di sogni, chi fa campagna elettorale senza contenuti e chi chiede un voto di protesta. Il nostro discorso è serio, fatto di concretezza e onestà per proseguire sulla stessa strada iniziata nel 2008 con Gianni Chiodi». Gatti nell’ilustrare la sua attività al governo della regione ha oviamente sciorinato i numeri degli obiettivi raggiunti, soprattutto nel suo assessorato, quello delle Politiche Attive del Lavoro e della Formazione: «Con quattro edizioni di “Lavorare in Abruzzo” – ha ricordato l’assessore uscente – quasi 6mila abruzzesi hanno avuto un contratto a tempo indeterminato, con i bandi di “Fare Impresa”, “Goal” e “Intraprendo” abbiamo finanziato 578 nuove imprese e altre 1836 attività hanno ottenuto contributi fino a 25mila euro con i fondi del Microcredito». E ltri numeri per quello che riguarda la scuola: «Sette milioni e mezzo le risorse destinate in cinque anni agli asili nido della regione, 10 milioni quelli investiti contro la dispersione scolastica e per migliorare l’offerta formativa nelle scuole abruzzesi e 31 milioni di euro le risorse destinate a ricerca e innovazione. «Per questo ho scelto come slogan “dire significa fare”, perché un politico deve passare dalle parole ai fatti, deve rendicontare con i fatti gli obiettivi raggiunti».

Leave a Comment