Teramo: pari in extremis a Cosenza, è terzo

TERAMO – Arriva in extremis il pareggio del Teramo sul campo del Cosenza (1-1), dopo una partita non proprio esaltante e di classica fine stagione. Il gol di Speranza, a due minuti dal termine della gara, ha infatti capovolto una classifica che aveva messo proprio la squadra di Cappellacci in vetta alla classifica. Ma l’ultimo giro di lancette ha rivoluzionato la classifica del girone B di seconda Divisione, decretando la vittoria del campionato alla squadra che ha dominato il girone di ritorno. Con la sconfitta della Casertana sul campo del Tuttocuoio (2-0) e il pari tra Teramo e Cosenza, è infatti il Messina (che ha battuto 3-2 il Martina Franca) a vincere il campionato e i biancorossi di Vivarini si piazzano al terzo. L’Abruzzo perde però una formazione in Lega Pro: il Chieti con il pari interno contro il Foggia (4-4) lascia la Seconda Divisione e retrocede in Serie D. La formazione neroverde ha condotto la gara fino al 4-2 ma ha subìto due gol in due minuti, anche se il pareggio finale non cambia il verdetto in base alla classifica. Con il Chieti retrocedono anche l’Aprilia e il Martina.

I risultati
Arzanese-Aprilia 3-0
Aversa-Gavorrano 4-1
Castel Rigone-Sorrento 1-3
Chieti-Foggia 4-4
Cosenza-Teramo 1-1
Melfi-Lamezia 3-0
Messina-Martina Franca 3-2
Poggibonsi-Ischia 5-5
Tuttocuoio-Casertana 3-0

La classifica (in grassetto le squadre promosse in Lega Pro unica): Messina e Casertana 57, Teramo e Cosenza 55; Foggia e Melfi 51; Ischia 48; Vigor Lamezia 46; Sorrento 45; Tuttocuoio 44; Aversa Normanna e Arzanese 43; Martina 42; Aprilia 41; Chieti 40; Poggibonsi 36; Castel Rigone 34; Gavorrano 30.

Leave a Comment