La Banca del Vomano riceve il via libera dalla Banca d'Italia, la prima filiale nasce a Pineto

TERAMO – Via libera dalla Banca d’Italia alla Banca del Vomano. Il nuovo istituto di credito cooperativo ha ricevuto l’autorizzazione ufficiale all’esercizio dell’attività bancaria e all’erogazione di servizi di investimento e avrà la sua prima filiale a scerne di Pineto. L’annuncio è stato ufficializzato nel corso di una conferenza stampa dal presidente Giulio Sottanelli e dal suo vice Ercole Cordivari, in presenza di Luigi Bettoni, direttore della Banca di Italia dell’Aquila e di Alfredo Savini presidente della federazione delle Bcc di Abruzzo e Marche. Nei prossimi giorni si procederà alla gara di appalto dei lavori necessari a ultimare al suo interno la sede di Scerne a ridosso della statale 16, l’auspicio del Cda è di riuscire ad aprire entro il 2014. L’iter è stato particolarmente complesso poichè il comitato promotore ha dovuto fare i conti con le nuove normative della Banca d’Italia che imponevano una base patrimoniale di 5milioni di euro e dunque un innalzamento del capitale inizialmente previsto. La prima raccolta fu chiusa infatti il 30 giugno 2011 attestandosi a 4,3 milioni di euro, ma con l’attuale innalzamento, concluso a settembre 2013,i soci hanno superato il tetto dei 5 milioni fissati dalla Bnaca d’Italia. A credere nel progetto nato su impulso del presidente, l’onorevole di Scelta Civica Giulio Sottanelli, sono stati 1719 soci. Secondo quanto previsto dal piano industriale, la Banca del Vomano dovrà aumentare la sua compagine sociale di 700 soci nel primo triennio di attività e rafforzare il capitale sociale con un aumento di 1,4 milioni di euro. Superato questo step si potrà autorizzare una nuova filiale a Montorio al Vomano

Leave a Comment