Ambulanza in emergenza bloccata al varco di via Oberdan

TERAMO – Si è concluso positivamente il soccorso a una commerciante di via Mario Capuani che questa mattina è stata colta da malore nel suo negozio. I soccorsi sono scattati poco dopo le 10, quando il personale del 118 è intervenuto all’interno dell’esercizio commerciale, non senza difficoltà per l’impossibilità di far aprire i varchi di accesso alla Ztl in tempi brevi, per prestare aiuto alla donna che era a terra priva di sensi. L’allarme è stato dato dalla commessa e l’intervento del medico dell’emergenza Asl ha permesso di rianimare la commerciante e di assisterla per il trasferimento al pronto soccorso del Mazzini dove i sanitari la tengono in osservazione per verificare le cause del collasso. Se l’intervento va in archivio con la sua positiva soluzione, torna invece la polemica sulla difficoltà di accesso degli operatori sanitari di emergenza all’interno della Ztl ‘protetta’ dai varchi. Mentre di sera il centro storico è meta di scorribande incontrollate di trasgressori della Ztl che approfittano dell’assoluta esistenza di controlli e dei varchi aperti, di giorno cpita che un’ambulanza viene bloccata all’accesso o per il difettoso funzionamento del telepass o perchè automobilisti poco educati parcheggiano le loro autovetture dinanzi alle paline di richiesta di aiuto alla centrale delle guardie municipali. E’ quanto accaduto stamattina all’ambulanza in questione. Il telepass non ha funzionato e chiedere l’intervento manuale dalla centrale era impossibile per un’auto in sosta. Sono serviti alcuni minuti per risolvere la drammatica situazione, con un equipaggio del 118 che si trovava in codice giallo, e dunque di media gravità, e un paziente che aspettava di essere soccorso. Da tempo i tecnici comunali hanno garantito un intervento per risolvere il difetto, che si ripete spesso, ma ad oggi non c’è stata alcuna soluzione.

Leave a Comment