Presto i lavori della variante di Nereto e sulla provinciale Atri-Silvi

TERAMO – La Provincia rende noto che è stata affidata la gara d’appalto per la variante di Nereto, progetto stralcio della 259 della Val Vibrata, per un importo complessivo di 927 mila euro. Il progetto, oltre alla ripavimentazione di alcuni tratti, prevede, soprattutto, una variante al tracciato attuale per evitare l’attraversamento dell’abitato di Nereto: la variante sarà realizzata all’altezza del cimitero. Da capitolato i lavori dovranno essere eseguiti in 150 giorni (ditta affidataria Conglomerati bituminosi Vomano). Lavori inizieranno presto anche sulla provinciale Atri-Silvi. Sono stati appaltati infatti i lavori per la sistemazione di ampi tratti della ex 553, per un importo complessivo del progetto pari a1 milione e 851 mila euro (la ditta affidataria dei lavori è la “Gianforte Remo”). Da capitolato i lavori dovranno essere eseguiti in 2 anni. L’interventi è l’ultimo stralcio di un progetto più ampio (ultimo lavoro è stato realizzato 5 anni fa) che ha riguardato praticamente l’intero tracciato. I lavori inizieranno a Piane Maglierici, dove verrà realizzata una rotonda, e proseguiranno, con l’allargamento della corsia, con adeguamento altimetrico e planimetrico, fino alla Cona di Atri.

Leave a Comment