Ultrà giuliesi e della Sant alleati contro gli anconetani

TERAMO – Il proposito era quello di aggredire la tifoseria dell’Ancona che, a fine partita, scortata, stava per raggiungere la stazione ferroviaria. Il fatto è accaduto il 6 aprile scorso in occasione dell’incontro di calcio "Giulianova – Ancona": un gruppo di ultrà del Giulianova, spalleggiati da alcuni tifosi della Santegidiese, si nascose nell’area verde parallela a via XXIV Maggio in attesa del transito della tifoseria dorica. Il tentativo di arrivare allo scontro, dopo cori ed invettive contro gli anconetani, venne evitato da polizia e carabinieri che riuscirono a contenere anche questi ultimi, pronti alla reazione. Alla fine, nessun incidente e i 300 tifosi ospiti
ripartirono dalla stazione ferroviaria all’orario previsto. La Digos nonostante i volti in gran parte "travisati", è riuscita a identificare due dei facinorosi: uno di Giulianova (M.P. di 25 anni) e l’altro di Sant’Egidio alla Vibrata (G.T.,21) dovranno rispondere dell’accusa di aver preso parte attiva ad episodi di violenza su persone o cose in occasione di manifestazioni sportive ed essersi travisati per rendere difficoltoso il riconoscimento. Ai due tifosi sarà applicato il Daspo.

Leave a Comment