Giannella chiede spazi per il confronto politico: «Negati i luoghi pubblici del Comune"

TERAMO – Giorgio Giannella, candidato sindaco nella lista “Prospettiva Comune” interviene sui luoghi del dibattito politico e in una conferenza stampa intitolata “Al Confronto agi Mesura” denuncia la mancata esecuzione del regolamento prefettizio sulle campagne elettorali. “Il Comune è tenuto a mettere a disposizione i suoi spazi per ospitare il confronto poltico – spiega Giannella – ma Brucchi si comporta da padrone di casa negandoci ogni possibilità”. Il candidato spiega che per presentare la sua candidatura gli sarebbe stata negato sia l’auditorium di Santa Maria Bitetto, che la sede del circolo del comitato di quartiere di Villa Pavone le cui chiavi invece non sono state negate al sindaco. Giannella intanto a proposito di sedi, ha chiesto il via libera per poter riaprire il circolo di Officine Indipendenti chiuso con’unordinanza sindacale per lo sformaneto dei decibel. Dopo alcuni lavori di adeguamento ieri è stata consegnata la relazione di impatto acustico all’Arta e al Comune per ottenere i permessi per riaprire il circolo. Stasera intanto nei locali di via del Vezzola sarà ospitato un dibattito pubblico dedicato alle proposte che la lista ha in tema di politiche giovanili dal tema “Non è un paese per vecchi”. ‘appuntamento è per le 19,30

Leave a Comment