Scambialibro, si parla dei campi di concentramento prima dell'olocausto

TERAMO – Torna l’appuntamento mensile con lo Scambialibro dell’Associazione culturale ‘Detto tra noi’. Domani alle 19.30 nella sede di Teramo Nostra, in via Fedele Romani, lo storico teramano Costantino di Sante, direttore dell’Istituto storico di Pesaro-Urbino, presenterà il suo ultimo libro "Auschwitz prima di ‘Auschwitz’. Massimo Adolfo Vitale e le prime ricerche sugli ebrei deportati“. Il libro offre, attraverso il carteggio di Massimo Adolfo Vitale, le primissime informazioni sui lager nazisti, con la sua esperienza di osservatore italiano inviato dal Ministero di Grazia e Giustizia in Polonia nel 1943, per cercare notizie sui deportati italiani nei campi di concentramento, raccogliendo le testimonianze sui sopravvissuti, tra i quali anche Primo Levi. Il lavoro di Vitale – che nelle camere a gas perse la madre e la sorella – è un bastione contro il negazionismo, per non dimenticare. A seguire il classico Scambialibro, con i cinquecento titoli della biblioteca sociale a disposizione dei partecipanti, gratuitamente.

 

Leave a Comment