La paziente pesa troppo, per dimetterla dall'ospedale servono i pompieri

TERAMO – Non capita tutti i giorni che per trasportare un paziente bisogna fari ricorso a strumenti speciali in dotazione ai vigili del fuoco. E’ successo la scorsa notte all’ospedale Mazzini, dove le dimissioni di una degente è stato necesario far ricorso all’ausilio dei pompieri e di un loro ‘toboga’, una sorta di slitta utilizzata soprattutto per i soccorsi in montagna, sorretta da un nutrito gruppo di vigili. A rendere necessario questo intervento particolare è stato il peso della paziente, poco meno di due quintali, eccessivo per il personale di un’ambulanza cui era stato affidato il trasporto a casa. I vigili del fuoco di Roseto hanno organizzato l’intervento e dal reparto di medicina dove la donna era ricoverata, è stato organizzato lo spostamento verso l’ambulanza. Sistemata non senza sforzi sul ‘toboga’, la donna è stato poi messa su un’ambulanza della Croce Rossa, nonostante lo strumento di trasporto dei pompieri non fosse proprio adatto al vano interno del mezzo di soccorso. Tutto è però filato liscio fino all’arrivo nell’abitazione della donna, a Silvi, dove è stata aiutata a tovare la sistemazione migliore nella sua abitazione.

Leave a Comment