Si affrontano i clan stranieri, colpito con un cacciavite

CONTROGUERRA –  Tornano le guerre dei racket della prostituzione tra bande di stranieri per il controllo del territorio lungo la Bonifica del Tronto, L’ultimo episodio è di ieri notte, quando due romeni sono stati aggrediti al termine di un violento diverbio, da un gruppo composto da almeno quattro persone. Ad avere la peggio è stato un disoccupato di 26 anni, raggiunto da un colpo di cacciavite alla coscia sinistra e adesso ricoverato nel reparto di chirurgia dell’ospedale di Sant’Omero. Sull’episodio indagano i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica. Il romeno ferito e il connazionale hanno raccontanto ben poco dell’accaduto: erano fermi lungo la strada provinciale numero 1, la Bonifica del Tronto, nel territorio del comune di Controguerra, quando sono stati avvicinati da una macchina a bordo della quale c’erano quatro persone che li hanno affrontati dapprima verbalmente, poi passando alle mani. Nell’aggressione che ha provocato una colluttazione, è spuntato un oggetto a punta, molto probabilmente un cacciavite, con cui il 26enne romeno è stato colpito alla gamba. Le sue condizioni non sono gravi ma viene tenuto in osservazione in reparto. I militari stanno lavorando per identificare gli aggressori che comunque dovrebbe essere di nazionalità dell’Est Europa.

Leave a Comment