La Asl non paga, personale delle manutenzioni senza stipendio

TERAMO – La Asl non paga e la difficoltà economica delle aziende si ripercuote sul personale dipendente che non riceve il salario. E’ un pò questo il senso della preoccupazione dei sindacati della funzione pubblica del comparto dei servizi, che denunciano la sofferenze nell’erogazione degli stipendi per i lavoratori dei presidi ospedalieri di Teramo, Giulianova e Atri. In particolare sotto la lente d’ingrandimento della vertenza sindacale c’è la filiera di appalto e subappalto tra le aziende Csn, Modus e Teknoelettronica che detengono l’appalto di manutenzione delle strutture ospedaliere in questione. Le segreterie Fiom Cgil, Fim Cisl e funzione pubblica Uil, assieme alle Rsa hano incontrato la Direzione aziendale della Teknoelettronica srl per un esame congiunto della situazione. E’ stato fatto presente che la situazione di sofferenza è determinata per le difficoltà di sblocco delle risorse e che la prossima settimana è previsto un incontro di verifica su punti qualificanti dell’accordo di subappalto tra Teknoelettronica e Modus. I sindacati ritengono ancora una volta «inadeguato il capitolato di appalto dei servizi Asl sul quale si debba fare chiarezza sulla regolarità, e le garanzie di continuità e funzionalità di servizi indispensabili e vitali quali gli impianti elettrici e termici dei presidi ospedalieri». Le Segreterie di Funzione Pubblica CGIL e FIOM di Teramo, nel sollecitare una pronta soluzione della vertenza, «si riservano ulteriori iniziative sulla base di quanto emergerà nell’ assemblea dei lavoratori di domani, in vista dell’incontro con la direzione aziendale Teknoelettronica previsto per venerdì 20 giugno 2014».

 

Leave a Comment