Il posto di polizia estivo non si farà

GIULIANOVA – Il posto di polizia estivo lungo la costa teramana non si farà. Lo ha reso noto il sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, riferendo la comunicazione del questore di Teramo, Giovanni Febo, a una sua specifica richiesta. Il presidio di sicurezza estivo, avrebbe dovuto essere istituito quest’anno a Martinsicuro, secondo un consolidato criterio di rotazione tra i centri costieri teramani. «Il questore mi ha comunicato di aver appreso, sia pure informalmente, l’intenzione del Dipartimento della Pubblica sicurezza di non disporre, per quest’anno, l’aggregazione di operatori di polizia a causa del limitato numero di unità disponibili: il risultato, come logica conseguenza, sarà la mancata istituzione del Posto estivo di polizia nato dal patto siglato nel febbraio 2010 tra il sottoscritto, sindaco del Comune capofila, ed i miei colleghi di Martinsicuro, Alba Adriatica e Tortoreto, con spese di vitto e alloggio a carico delle quattro Amministrazioni firmatarie – ha dichiarato il primo cittadino giuliese -». La convenzione citata da Mastromauro era stata rinnovata lo scorso 3 aprile, all’indomani dell’incontro del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi a Giulianova. «Le “volanti” itineranti, tanto utili durante il periodo estivo quando le presenze nei nostri quattro Comuni aumentano esponenzialmente – ha aggiunto Mastromauro -, a quanto sembra dunque non ci saranno. Ed anche se le forze attualmente in campo potranno contare, come il Questore ha garantito, sull’apporto dello speciale Reparto Prevenzione Crimine di Pescara, io ed i miei colleghi siamo comunque determinati a percorrere ogni strada per scongiurare la soppressione di un servizio rivelatosi prezioso nel corso di questi anni».

Leave a Comment