Atri, commercianti e artigiani si uniscono per battere la crisi

ATRI – I commercianti e gli artigiani di Atri si uniscono per contrastare la crisi e rilanciare il commercio nella città ducale. E’ stata presentata lunedì all’auditorium Sant’Agostino la neo-nata associazione di categoria che conta otto soci fondatorI: Gabriele Di Ridolfi che rivestirà la carica di presidente, Sabrina Santarelli (vice presidente), Pierluigi Marcone, Nico Marcone, Laura Paolini, Luigi Ungaro, Gabriella D’Annunzio e Luca Della Sciucca. Presenti alla riunione i rappresentanti del Comune e i vertici di Confesercenti. Tra i punti prioritari ci saranno la valorizzazione del turismo, della cultura e delle tipicità enogastronomiche del territorio. “L’obiettivo – spiega Di Ridolfi – sarà di tutelare e incrementare il commercio e l’artigianato di Atri e delle frazioni, ma anche di creare un dialogo con le istituzioni. Mi auguro che i colleghi commercianti e artigiani capiscano l’importanza di essere associati per avere maggiori strumenti per contrastare la crisi”. “Il nostro intento – continua – è inoltre quello di movimentare il commercio anche nel periodo invernale e supportare tutte quelle attività che hanno potenzialità inespresse e che fanno parte dell’indotto che ruota intorno al commercio”. “Sono felice di constatare che anche ad Atri i commercianti e gli artigiani abbiamo compreso l’importanza dell’associazionismo e dei frutti che ne possono derivare soprattutto nel momento in cui stiamo vivendo“, ha aggiunto Daniele Erasmi, presidente provinciale di Confesercenti Teramo. Confesercenti inoltre invita l’associazione dei commercianti e artigiani di Atri a partecipare alla giunta provinciale.

Leave a Comment