Menù con prodotti della filiera corta ad "Atri a tavola"

TERAMO – Oggi e domani nel centro storico di Atri si potranno assaporare prelibatezze locali di ogni tipo grazie alla nuova edizione di "Atri a Tavola": dai salumi alla porchetta, dai formaggi al latte, dal pane alla pasta per proseguire con cereali, farro, frittelle, olio, vino, creme e salse tartufate, olive ripiene e cremini conserve, tartufi, miele, dolci, confetti di Sulmona, liquori, birra artigianale, ortaggi, frutta e verdura. Si potranno trovare anche piante aromatiche e officinali, cosmetici al latte d’asina oltre alla famosissima liquirizia di Atri. Inoltre, ogni sera nei cinque ristoranti aderenti all’iniziativa sarà possibile cenare all’aperto. Nei bar, invece, si potranno gustare aperitivi e gelati artigianali con i prodotti della filiera corta. La grande novità di quest’anno è rappresentata dai venticinque espositori che saranno tutti della provincia di Teramo in quanto i partner di questa dodicesima edizione di Atri a Tavola sono il Comune di Atri, l’Associazione Promoeventi, la Regione Abruzzo, il GAL Progetto leader di Teramo, la Riserva Naturale dei Calanchi di Atri oltre a Cia e Coldiretti. Alla presentazione di questo evento in Regione sono intervenuti l’asseassore alla Cultura ed al Turismo del Comune di Atri, Domenico Felicione, il presidnete del GAL leader di Teramo, Carlo Matone, ed il responsabile della Promoeventi Mirco Toscani.

Leave a Comment