Fondi alluvione: si razionalizzano interventi per strade e fiumi

TERAMO – Ci si concentra sulla viabilità provinciale per gli interventi da effettuare con i fondi dell’alluvione. Si va verso una razionalizzazione, vista l’impossibilità di ottenere il pieno risarcimento per ogni singolo tratto di strada o di corso d’acqua.  L’Unione dei Comuni della Val Vibrata aveva chiesto, ed ha ottenuto, un incontro tra i sindaci dei territori interessati e l’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Massimo Vagnoni, che si terrà lunedì prossimo, 14 luglio, nella sede della Provincia di Teramo. “Sarà l’occasione per chiarire le perplessità avanzate in merito alla programmazione degli interventi che hanno interessato e interesseranno importanti strade provinciali e  corsi fluviali. Le preoccupazioni dei Sindaci di questo territorio, al pari di quelli di tutti gli altri Comuni della Provincia, rappresentano una priorità per l’amministrazione provinciale che, pur nelle contingenti difficoltà legate all’attuale status funzionale delle Province, sta portando avanti, unitamente alla struttura tecnica, tutte le procedure necessarie per garantire l’avvio dei lavori finanziati con i fondi dell’alluvione del 2011 nel più breve tempo possibile, senza trascurare nessuna parte del territorio” afferma l’assessore Vagnoni. “Si tratta – spiega – di importanti risorse che, seppure non sufficienti per far fronte all’integrale sistemazione di tutta la viabilità provinciale, costituiranno comunque una importante risposta alle tante istanze di amministratori e cittadini . Naturalmente, di fronte alla drammaticità della situazione legata non solo alla viabilità, ma anche alla sicurezza delle aste fluviali, riteniamo che le polemiche debbano lasciare lo spazio al confronto, alla condivisione e, soprattutto, all’accelerazione della fase operativa dell’intera operazione legata all’utilizzo dei fondi dell’alluvione del 2011 . Su questi aspetti l’impegno sarà assoluto”.

Leave a Comment