Trasporto scolastico, il Pd: «Stangata per le famiglie»

TERAMO – Trasporto scolastico, tariffe raddoppiate per le fasce medie e ritardi nell’iter dell’affidamento del servizio che hanno impedito di procedere tramite gara ad evidenza pubblica. Il gruppo consiliare del Pd attacca sindaco e giunta all’indomani del rinnovo della convenzione con la società “Turismo Fratarcangeli” che gestirà il servizio fino a dicembre, in attesa cioè di poter procedere mediante bando di gara europea. “Sicuramente quest’anno c’era il timore che il trasporto scolastico non venisse affidato – spiega il capogruppo Gianguido D’Alberto – ma i ritardi accumulati hanno impedito di fare la gara e di poter scegliere la ditta con l’offerta economicamente più vantaggiosa e qualitativamente migliore dopo tutti i problemi che ci sono stati con l’attuale società nell’anno passato”. Il Pd chiede dunque che “tutti gli atti preparatori vengano predisposti nei tempi giusti per la gara che, a questo punto, non potrà essere rinviata un’altra volta”. Altra questione quella delle tariffe: “Siamo d’accordo sulla progressività delle tariffe (quest’anno è stato introdotto lo scaglionamento per tre fasce di reddito in base al reddito Isee ndr.) – continua D’Alberto – ma per chi ha un reddito tra i 10mila e i 20mila euro è stato stabilito un aumento addirittura del 50%”. La tariffa per questa fascia è infatti di 230 euro quest’anno, anche se il vero “salasso” è per l’ultima tranche che raccoglie i nuclei familiari oltre i 20mila euro di Isee: “Per loro si va oltre il raddoppio, in ogni caso parliamo di persone non ricche ma che appartengono al ceto medio. Questi aumenti sono ingiustificati visto che anche la qualità del servizio non migliora”. Nel mirino dei Democratici, infine, la decisione di togliere la riduzione generalizzata del 50% per il secondo figlio, come nel 2013/2014, e di lasciarla solo alle famiglie con reddito fino ai 10mila 600 euro. “Così si colpiscono i nuclei più numerosi”, taglia corto il capogruppo D’Alberto che a nome di tutto il gruppo consiliare assicura “una vigilanza costante su come sarà svolto il servizio. Non tollereremo più che si chiudano occhi sulla qualità del trasporto scolastico e soprattutto sulla sicurezza dei bambini”.

Leave a Comment