La Team "cede" alla trasparenza, i Cinque Stelle cantano vittoria

TERAMO – I Cinque Stelle provano a lasciarsi alle spalle le polemiche interne al Movimento – dopo la sfiducia alla portavoce Cardelli e la spaccatura con gli attivisti contestatori – e incassano quella che gli stessi consiglieri Berardini e Cardelli definiscono “la prima vittoria in Comune”. Vittoria che ha a che fare con la Teramo Ambiente, finalmente ‘in regola’ (o quasi) in tema di trasparenza dopo l’aggiornamento dell’apposita sezione del proprio sito internet. Solo un mese fa, proprio i grillini teramani avevano denunciato pubblicamente come il portale riportasse un laconico ‘boh!’ al posto delle informazioni su bandi, bilanci, pagamenti e tutti gli altri contenuti previsti dalla normativa in materia. “Abbiamo verificato – scrivono oggi i due consiglieri – e per ora è stato caricato solo il bilancio consuntivo 2013 con i relativi allegati, mentre sono ancora assenti i documenti all’interno delle altre sezioni”. Dopo questa prima ‘battaglia vinta’, il Movimento assicura che “continuerà a vigilare su questa società partecipata, segnalando tempestivamente ogni irregolarità e chiedendo che al più presto si completi l’inserimento degli altri dati. Il cittadino, infatti, deve avere la possibilità di controllare personalmente il corretto svolgimento della completa attività amministrativa”. Intanto, il capogruppo Berardini è stato convocato per domani dal sindaco Brucchi per un consulto sulle prossime nomine della Teramo Ambiente. “Ci chiediamo il perché di questa convocazione – spiega il consigliere – visto che in Consiglio Comunale sono stati bocciati tutti i nostri emendamenti per rendere le nomine più trasparenti e condivise”. Il portavoce chiederà comunque di visionare tutti i curricula dei candidati e che gli stessi curricula siano “pubblicati on line al più presto per dar modo a tutti i cittadini teramani di conoscerne il contenuto e di valutare nel merito le scelte amministrative”.

Leave a Comment